Faccia a faccia con T-Rex

Oggi voglio parlarvi di un museo che ci ha molto colpito, si tratta del Museo di Storia Naturale di Milano, situato nei pressi di Porta Venezia e collocato all’interno del Parco Indro Montanelli.
Questo museo fu aperto al pubblico nel 1844 e dal 1866 ospita la Società Italiana di Scienze Naturali.
E’ facilmente raggiungibile con la metropolitana linea gialla, fermata Palestro.
Per tutti i bambini, come il mio, appassionati di dinosauri è un luogo magico ed irrinunciabile ed anche sugli adulti esercita un certo fascino.
Le sale sono 23 e sono suddivise tra primo e secondo piano.
Il primo piano è dedicato alla nascita della Terra, alle prime forme di vita ed alla loro evoluzione, agli insetti, ai molluschi ed agli ominidi.
Al primo piano, nella sala dei dinosauri, si resta molto colpiti dalle dimensioni della ricostruzione del Triceratopo, risalente agli anni 70, ed anche degli scheletri di Tirannosauro, Allosauro, Stegosauro, Dromesauro e Plateosauro. Questa sala è una vera gioia per i bambini!
Un bambino non riesce ad immaginare quanto fossero grandi questi giganti della preistoria e, trovarcisi faccia a faccia, è molto emozionante.
Mio figlio avrebbe voluto restare lì ad osservarli tutta la giornata.

1012706_10209214314062728_5347887121486355830_n

10312588_10209214321262908_4387392102536686730_n

12834690_10209236108447574_683967169_n

Al secondo piano c’è una bella sezione dedicata agli animali dei diversi continenti e dei diversi habitat. Nelle vetrine ci sono i singoli animali, mentre nei corridoi che collegano le varie stanze vi sono i diorami di alcuni habitat con i relativi animali, che danno all’osservatore l’illusione di trovarsi di fronte ad un panorama reale.

12833358_10209236113487700_1596226014_n

Mio figlio è rimasto molto affascinato anche dallo scheletro di balena appeso al soffitto.
Peccato che alcune stanze fossero chiuse per lavori.
Se vi capita di fare una gita a Milano non fatevi scappare una visita a questo bel museo!

Precedente Il cavallo di Troia Successivo L'importanza di piantare un seme